Al momento giusto

Nella mia totale inconsapevolezza di fotografo amatore, riguardando il lavoro che faccio mi arrabbio. Ripenso continuamente al momento dello scatto, all’attimo perso per poco o alla luce che cambia una scena. Tu sei li, pieno di idee su come rendere una certa scena, o come far risaltare una certa luce e mentre rifletti il momento  passa e tu non hai scattato.

La sindrome del pianerottolo applicata alla fotografia.

La verità è che il vero professionista non ha bisogno di pensare lo scatto sul posto, sa già cosa vuole e e come portarselo a casa, oppure riconosce al volo e coglie l’occasione.

Questo scatto preso fatto in Scozia, alla fine del primo giorno di viaggio, con tutta l’eccitazione di essere arrivati a Dunnottar Castle al momento giusto, con la luce giusta, mi inorgoglisce un po’ perché è sia improvvisato che costruito.

Siamo arrivati che il sole era già molto basso e sapevo di non avere molto tempo prima di perdere la luce. ho montato il cavalletto e fatto diversi scatti, ma quando ho visto questa scena ho urlato “Francè indica il castello!” e poi click.

Ecco, quel braccio alzato mi ricorda la sorpresa e la meraviglia di noi quattro di fronte allo spettacolo del rudere al tramonto, di fronte al mare calmo e ad un’atmosfera da fiaba.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *